Specialisti della salute al tuo servizio

Spedizione in 24-48 ore
Consegna Gratuita oltre i 69 Euro
CARRELLO

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

TOTALE:
$0.00

FERMENTI LATTICI, PREBIOTICI E PROBIOTICI. QUALI SONO LE DIFFERENZE?

di Dott.ssa Tamara il October 05, 2021

COSA SONO I FERMENTI LATTICI?

I Fermenti Lattici, chiamati erroneamente Fermenti Lattici Vivi, sono un gruppo di microrganismi capaci di metabolizzare il lattosio, lo zucchero solubile più abbondante del latte (disaccaride composto da galattosio + glucosio) producendo acido lattico.

Questa caratteristica è comune a numerosi batteri, ma solo pochi sono in grado di compiere processi di trasformazione utili all'uomo in quanto, una gran parte dei fermenti lattici, una volta ingeriti in genere non sopravvivono al passaggio nello stomaco.

 

COSA SONO I PROBIOTICI?

 

I probiotici sono stati definiti dall’OMS come “organismi vivi che conferiscono uno stato di benessere all’organismo ospite se somministrati in concentrazione adeguata” possiamo quindi, correttamente, definirli “Fermenti Lattici Vivi. Sono contenuti in determinati alimenti o integratori ed agiscono rafforzando l'organismo ed in particolare l'ecosistema intestinale.

Nella maggioranza dei casi, producono acido lattico, ma a differenza dei batteri lattici rimangono vivi all’interno dell’organismo dove si replicano ed esplicano attività metaboliche. Arrivano nell’intestino colonizzando la mucosa intestinale diventano parte integrante del microbiota intestinale e sono in grado di interagire con le cellule dell’epitelio intestinale.

 

QUALE FUNZIONE SVOLGONO I FERMENTI LATTICI VIVI?

  • Aumento delle difese immunitarie

  • Funzione riequilibrante in caso di disbiosi intestinale ovvero disturbi enterici come diarrea, meteorismo, cattiva digestione e stipsi.

  • Funzione nutritiva: nutrono il microbiota intestinale che opera per far assorbire alle mucose enteriche tutti i nutrienti

COSA SONO I PREBIOTICI?

I prebiotici invece sono sostanze non digeribili contenute in natura in alcuni alimenti – principalmente fibre idrosolubili, non gelificanti tra cui i polisaccaridi non amidacei o beta-glucani, i fructani, gli oligofruttosaccaridi, le inuline, il lattitolo, il lattosaccarosio, il lattulosio, le pirodestrine, gli oligosaccaridi della soia

Promuovono la crescita, nel colon, di una o più specie batteriche utili allo sviluppo della microflora probiotica. Essi sono presenti in molti integratori di fermenti lattici, ma anche in diversi cibi in particolar modo nella farina di frumento, nelle banane, nel miele, nel germe di grano, nell'aglio, nella cipolla, nei fagioli e nei porri.